Dove siamo

foto3

La strada di servizio al Rifugio

Il rifugio si trova a Coazze (To), in Val Sangone, e si raggiunge a piedi con una camminata di circa un’ora adatta a tutti.

Il percorso a piedi ha uno sviluppo di 4 km e un dislivello di 300 m, il tempo medio di salita è di 1h-1h30, con un impegno fisico di tipo medio/basso.

Il percorso è indicato sulle cartine con il segnavia 414a e segue il tracciato di una strada agro-silvo-pastorale.

Si può lasciare l’auto in località Forno di Coazze, in prossimità della bacheca del rifugio posta 1 km dopo il campeggio de ‘I Pianas’ sulla strada che conduce alla località sciistica di Pian Neiretto, ove inizia la strada agro-silvo-pastorale interdetta al traffico veicolare che porta agli alpeggi Sellery (quota 1150 m).

Accesso stradale

Dall’autostrada Torino-Bardonecchia A32 si esce ad Avigliana est e proseguendo in direzione Giaveno, si attraversa parte dell’abitato di Avigliana passando tra il ‘Lago Grande’ e il ‘Lago Piccolo’. Giunti in Giaveno, alla prima rotonda si gira a destra e alla seconda si prosegue dritto verso il centro del paese, alla terza rotonda si svolta a destra in direzione Coazze.

Superato sempre sulla strada principale il bivio per Pontepietra, si entra nel territorio di Coazze e si imbocca il bivio verso sinistra con indicazioni per Sangonetto e Forno di Coazze. 

Superata la frazione Forno di Coazze, si incontrano il santuario N.S. Madonna di Lourdes e quindi il campeggio de ‘I Pianas’. Dopo circa 1 Km, all’altezza di un tornante della strada principale si distacca la strada agro-silvo-pastorale che sale agli alpeggi Sellery ove sono ben visibili due bacheche, una con la cartina e le informazioni del Parco Naturale Alpi Cozie, l’altra con le indicazioni relative al nostro Rifugio.

Si parcheggia l’auto in questo punto (o, in alternativa, circa 150 m prima in un piccolo parcheggio) e si prosegue a piedi.

Itinerario escursionistico estivo

loja Scura BR

La bella cascata sul Sangone denominata Loja Scura

Imboccata la strada agro-silvo-pastorale (contrassegnata sulle cartine dal segnavia 414a) la si percorre per 3,6 km.

All’inizio del percorso è presente una fontana di recente ristrutturazione (Fontana del Biutun). All’incirca a metà del percorso si incontra l’oasi di Loja scura, attrezzata con panchine, ove una cascata del torrente Sangone ha eroso in modo particolare la roccia circostante.

Percorsi i 3,6 km, giunti al limitare del bosco, si giunge ad un bivio:

  • a sinistra inizia un sentiero che discende verso il torrente Sangone ed attraversandolo consente di risalire il versante opposto e raggiungere in mezz’ora il Rifugio.
  • dritto prosegue la strada sterrata che conduce in circa 15 minuti all’alpeggio Sellery inferiore (1550 m), quindi  con altri 40 minuti di cammino all’alpeggio Sellery superiore (1720 m). Alle spalle dell’alpeggio il sentiero 414 conduce poi al Colle della Roussa (2019 m) dal quale si dipartono numerosi itinerari diretti alle principali vette che circondano il vallone, il monte Bocciarda (2200 m), la Punta del Lago Sud (2535 m), etc…
IMG_2132

Scorcio invernale a pochi passi dal Rifugio

Itinerario escursionistico invernale

In inverno si segue lo stesso percorso ed è pertanto possibile raggiungere il Rifugio con ciaspole o scarponi, a seconda delle condizioni della neve, o con sci da alpinismo o da escursionismo. Siccome il tracciato non viene battuto potrebbe essere difficoltoso raggiungere il rifugio con sci da fondo.

Si raccomanda prudenza nell’affrontare questa escursione in presenza di forti nevicate e rischio valanghe. A tal pro si raccomanda di consultare, prima della gita, il Bollettino Valanghe e Nivo-Metereologico della Regione Piemonte ai seguenti indirizzi internet:

ARPA Piemonte – Ultima edizione Bollettino Valanghe
Regione Piemonte – Portale Meteo

Ultima Situazione Valanghe – Dati ARPA Piemonte

Bollettino Valanghe Attuale

Bollettino Valanghe Previsto